L’unica conversazione per ridurre lo stress nella relazione di coppia

Quante volte sei tornato a casa e hia iniziato una coversaazione con il tuo partner raccontandogli la tua giornata e ti sei sentito compreso? Ecco un esempio di una consersazione che NON riduce lo stress nella relazione di coppia

Quando Stefano torna a casa dal lavoro, Giulia gli chiede: “Com’è andata la tua giornata, caro?” La loro conversazione di solito inizia così.

Stefano: “Durante la mia riunione settimanale il mio capo ha contestato la mia conoscenza dei nostri prodotti e ha detto al responsabile che sono incompetente. È un tale idiota!.”

Giulia: “Eccoci di nuovo. Sei troppo suscettibile e incolpi il tuo capo. Quando l’ho incontrato mi è sembrato ragionevole. Probabilmente sei insensibile alle sue preoccupazioni per il tuo dipartimento.” (schierandosi con il nemico)

Stefano:” Il mio capo è fuori di testa”.

Giulia: “Ti stai facendo una paranoia. Dovresti capirlo.” (critica)

Stefano: “Dimentica che quello che ti ho raccontato”.

Pensi che Stefano provi amore per Giulia in questo momento?Probabilmente no. Invece di fornire un rifugio sicuro per essere ascoltato, lei aggiunge al suo disagio altro stress. Imparare a far fronte a pressioni e tensioni esterne al di fuori della relazione di coppia, è cruciale per la salute a lungo termine del rapporto stesso, secondo una ricerca di Neil Jacobson.

Un modo semplice ed efficace per le coppie di guadagnare depositi sul proprio conto bancario emotivo è quello di riunirsi alla fine della giornata e parlare di come è andata. La possimao chiamare conversazione “Com’è andata la tua giornata?”, o conversazione per ridurre lo stress.

Come Stefano e Giulia, molte coppie si trovano a fare la conversazione “Com’è andata la tua giornata, cara?” , ma il discorso non aiuta a rilassare nessuno dei partner. Invece intensifica lo stress e la tensione tra loro. perché finiscono per non sentirsi ascoltati.

Se questo quello che succede anche a te e il tuo partner, cambiare l’approccio a questi colloqui di fine giornata può garantire che entrambi aiutino a rilassarsi.

I 4 Accordi d’amore

Prima di iniziare la discussione di fine giornata, ti consiglio di fare alcuni accordi. Gli accordi sono ciò che uso con i miei clienti per mettere in evidenza le loro aspettative implicite.

Accordo n. 1: accordo sui tempi
Alcuni partner vogliono connettersi dal momento in cui entrano dalla porta. Altri devono decomprimersi da soli prima di essere pronti a interagire. Quando questa aspettativa non viene espressa, può creare tensione e lasciare che entrambi i partner si sentano a disagio l’uno con l’altro. Concorda un orario che soddisfi entrambe le tue esigenze.

Accordo n. 2: dedica 20-30 minuti alla conversazione
Alcune coppie lottano perché non trascorrono abbastanza tempo in presenza l’una dell’altra per permettere all’amore di essere coltivato. Concordate un intervallo di tempo adeguato per connetterti emotivamente durante questa conversazione.

Accordo n. 3: non discutere della tua relazione di coppia
Questa conversazione offre a te e al tuo partner lo spazio per discutere di ciò che state vivendo al di fuori del vostro rapporto. Non è il momento di entrare in conflitto tra di voi. Invece, è un’opportunità per sostenersi veramente a vicenda in altre aree della tua vita.

Questa conversazione è una forma di ascolto attivo in cui si risponde a vicenda relazionandosi con empatia e senza giudizio. Dal momento che i problemi non hanno nulla a che fare con la relazione di coppia, è molto più facile esprimere supporto e comprensione delle preoccupazioni e degli stress del partner.

Accordo n. 4: tutte le emozioni sono benvenute
Questa conversazione è un’opportunità per esprimere il proprio vissuto riguardo a difficoltà sia grandi che piccole. Se il tuo partner condivide tristezza, paura o rabbia e si sente a disagio, potrebbe essere il momento di esplorare il perché. Spesso questo disagio è radicato nelle restrizioni dell’infanzia contro l’espressione di emozioni negative. 

Consenti a questo spazio di essere anche un luogo di celebrazione. Se hai una soddisfazione sul lavoro o come genitore, eesprimila coinvolgendo il tuo partner. Oltre a condividere le frustrazioni, una relazione di coppia riguarda la condivisione e il godimento dei traguardi della vita ottenuti insieme. Questo è ciò che lo rende significativo.

7 Passaggi per un’efficace conversazione di fine giornata

Di seguito sono riportate le istruzioni dettagliate per l’uso dell’ascolto attivo durante la conversazione per ridurre lo stress e l’intimità.

1. A turno. Lascia che il partner parli del suo vissuto per quindici minuti.

2. Mostra compassione. È molto facile lasciar vagare la mente, ma distrarti farà sentire il tuo partner come se avessi perso il contatto con lui. Rimani concentrato su di lui, gaurdandolo negli occhi. Poni domande per capire comsa sta vivendo.

3. Non fornire soluzioni. È naturale voler risolvere i problemi o far sentire meglio il nostro partner quando esprime la sua sofferenza. Spesso i partner vogliono solo essere ascoltati e avere una spalla su cui piangere. A meno che il tuo partner non abbia chiesto aiuto, non cercare di risolvere il problema, cambiare il modo in cui si sente o salvarlo. Sii presente con lui.

Gli uomini vengono coinvolti in questa trappola più frequentemente delle donne, ma non è responsabilità dell’uomo salvare la suo partner. Spesso il tentativo di “salvarla” si ritorce contro di lui. Il Dr. John Gottman nelle sue ricerche ha notato che quando una moglie condivide i suoi problemi, reagisce negativamente al marito che offre immediatamente consigli. Ciò che vuole è soltanto essere ascoltata e compresa.

Non è che la risoluzione dei problemi non abbia importanza. È importante, ma come dice la psicologa Haim Ginott, “La comprensione deve precedere i consiglio”. È solo quando il tuo partner si sente pienamente compreso che sarà ricettivo ai suggerimenti.

4. Esprimi la tua comprensione e convalida le emozioni. Fai sapere al tuo partner che hai capito cosa sta dicendo. Ecco un elenco di frasi che i miei clienti usano.

  • “Per me ha perfettamente senso il motivo per cui sei arrabbiato.”
  • “Sembra terribile.”
  • “Sono totalmente d’accordo sul modo cui vedi le cose.”
  • “Anche io sarei stressato.”
  • “Quello che è successo avrebbe ferito anche i miei sentimenti.”

5. Accompagna il tuo partner. Esprimi il sostegno del punto di vista del tuo partner anche se ritieni che la sua prospettiva sia irragionevole. Se assumi un atteggiamento oppositivo, il tuo coniuge si risentirà. Quando il tuo partner cerca un supporto emotivo (piuttosto che un consiglio), il tuo ruolo non è quello di esprimere un giudizio o di dirgli cosa fare. Il tuo compito è esprimere empatia.

6. Adotta un atteggiamento “Noi contro gli altri”. Se il tuo partner si sente solo mentre si trova in difficoltà, esprimi che sei lì con lui e che voi due siete in questo insieme.

7. Sii affettuoso. Il contatto fisico è uno dei modi più espressivi per amare i nostri partner. Mentre il tuo partner parla, accarezzalo o metti un braccio sulla spalla. Tieni quello spazio per l’altro e amali nel bene e nel male.

Ecco come la conversazione è cambiata dopo che queste istruzioni sono state date a Stefano e Giulia.

Giulia: Com’è andata la tua giornata, caro?

Stefano: Durante la mia riunione settimanale il mio capo ha contestato la mia conoscenza dei nostri prodotti e ha detto al responsabile che sono incompetente. È un tale idiota.

Giulia: Che idiota! Lui è così scortese. (noi contro gli altri) Cosa le hai detto? (manifestando sincero interesse)

Stefano: Le ho detto che mi sento come se mi stesse maltrattando e non è giusto. Sono il venditore numero uno del dipartimento.

Giulia: Capisco perfettamente perché ti senti così. Mi dispiace che ti stia facendo questo. (esprimendo affetto) Deve occuparsi di lui. (noi contro gli altri)

Stefano: Sono d’accordo, ma penso che lo stia facendo da solo. Il responsabile non apprezza il fatto che lui gli dica che tutti sono incompetenti tranne lui. Probabilmente è meglio lasciarlo da solo.

Giulia: Sono contento che ne sia consapevole. Non va bene e prima o poi gli si ritorcerà contro.

Stefano: lo spero. Stasera ho voglia di pizza, coccole e film. Sei con me?

Giulia: Certo, amore.

Se hai questa conversazione ogni giorno, la relazione di coppia non può fare a meno di beneficiarne. Alla fine avrai la sensazione che il tuo partner sia dalla tua parte, e questa è una delle basi di un’amicizia duratura, uno degli aspetti fondamentali di una relazione di coppia soddisfacente.

Sharing is caring!

shares

Informativa breve cookie
Questo sito utilizza cookies di profilazione per migliorare l’esperienza del sito e inviarti notizie in linea con le tue ricerche
Se vuoi sapere di più clicca qui:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy